it-swarm.it

Confronto tra editor di testo in Ubuntu: Vim vs. Emacs vs. Nano

Mi chiedevo la differenza tra questi editor di testo e quale è meglio utilizzato con Ubuntu?

A cosa servono ognuno di loro? Ce ne sono di migliori?

62
myusuf3

Nano è il più semplice da usare e da imparare. Molte persone giureranno Vim ed Emacs ma Nano è un ottimo editor di testi. Nano è buono per la modifica di un file di configurazione, ma se hai intenzione di programmare ti conviene usare Vim o Emacs. Nano supporta l'evidenziazione. Ma questo è molto soggettivo.

Tutti avranno i loro editor preferiti per qualche motivo. Trova quello che ti piace di più e usalo.

54
Cody Harlow

Adoro Vim. È così potente, efficace e perfetto in ogni modo. Tuttavia, il più delle volte uso semplicemente gedit, perché non sono potente ed efficace come Vim.

57
DLH

Vim può essere trovato praticamente su qualsiasi sistema Linux, inclusi i tuoi dispositivi integrati. È anche molto potente (una volta che hai imparato come usarlo).

18
MadMike

La risposta semplice è ...

Nano è un semplice editor di testo.

Emacs è un editor di testo completo con funzionalità per la programmazione. Questo di solito è più facile da imparare ma è ancora confuso. Questo perché le funzionalità avanzate sono combinazioni chiave come crtl + e (vai a fine riga).

Vim è come Emacs e utilizza solo una forma molto diversa di input. Vim significa modalmente che ogni tasto significa qualcosa di diverso in una modalità diversa.

Fondamentalmente, Nano è per utenti normali. Emacs e Vim sono per programmatori. Fai la tua scelta (non sto schierando Vim contro Emacs per questo post lol)

17
Buttink

Un altro buono da usare è Geany, che si trova nel gestore dei pacchetti Ubuntu o su geany.org. Ha davvero ottime funzionalità e la finestra del terminale integrata è davvero bella. Lo uso per la maggior parte dei progetti di programmazione. Uso anche VIM molto, soprattutto quando viene inviato su un server. Gedit integrato è utile per modifiche rapide e file di configurazione.

13
pho3nixf1re

Raccomando gedit. Ha una codifica a colori per il codice di programmazione che rende tutto più semplice da leggere e modificare da HTML/CSS a PHP. Emacs può farlo, ma ci vuole uno sforzo per imparare come impostare e utilizzare. Gedit è utilizzabile al primo tentativo senza documentazione richiesta.

10
Greg

So che questo non è un editor di testo terminale "virile", ma gedit è bello. Puoi rendere gedit un aspetto simile a TextMate. Questo articolo è un po 'datato, ma ti darà comunque l'idea di base ... http://rubymm.blogspot.com/2007/08/make-gedit-behave-roughly-like-textmate.html

8
Kevin Kaske

Gedit è semplice e leggero, sì, ma ha dei reali vantaggi rispetto a Geany? Devi installare un sacco di plugin solo per recuperare il ritardo con le normali funzionalità integrate di Geany, come la piegatura del codice, ecc.

Considerando che i plugin Geany ti daranno extra come l'integrazione del controllo della versione, la gestione del progetto opzionale e non intrusiva, il salto tra le definizioni delle funzioni e le dichiarazioni, ecc. E le combinazioni di tasti configurabili disponibili in Geany ti consentono di impostarlo praticamente come preferisci, anche se anche le impostazioni predefinite sono abbastanza buone. Gedit può raggruppare un interprete Python, ma Geany raggruppa un intero terminale virtuale.

Geany non viene fornito con Ubuntu, ma è disponibile nei repository, è piccolo (10 MB) + veloce e offre funzionalità sufficienti per competere con gli IDE a piena potenza; meno campane e fischietti, ma miglior supporto per l'effettiva modifica del testo.

6
Thrawn

Vim richiede tempo per imparare, ma quando hai capito (non solo quale chiave premere quando, ma abituandoti a guardare il testo in quel modo), ti fermi su how digitare e puoi davvero concentrarti su cosa digitare. Diventa così naturale che i normali editor di testo saranno troppo difficili da usare.

Usa gvim e scegli un tema che ti piace molto prima di iniziare l'apprendimento, può renderlo un'esperienza più piacevole. Alla fine ti ritroverai a comporre le tue e-mail in vim!

(La digitazione con un tocco di dieci dita rende Vim molto più facile da imparare, quindi potresti passare un'ora o due con gtypist prima di provare vim, se non ti senti già a tuo agio con la digitazione con tocco)

5
Umang

Emacs è abbastanza buono. Ha l'evidenziazione della sintassi e supporta le estensioni

ed è estensibile attraverso il dialetto incorporato di LISP (elisp). Ha anche modalità per molti programmi statistici, supporto per tex, un calendario, programmi di lettura della posta, tetris e persino uno psichiatra. Emacs (o Vim, ma è meno utile per le statistiche) vale la pena imparare in quanto sono entrambi multipiattaforma e supportano quasi tutti i linguaggi di programmazione nel mondo.

4
Gerardo Zamudio

Mi piace Vim perché rende la programmazione come un videogioco. Vale la curva di apprendimento. Perché più applicazioni non si comportano come VIM?

Prova il plug-in vimperator per firefox.

2
James

Uso nano con un sacco di personalizzazione per le lingue che scrivo. Ottengo un'interfaccia utente semplice con tutte le funzionalità che desidero.

1
Nathan Ringo

Non so nulla di Nano ed Emacs, ma puoi configurare ed estendere Vim quasi all'infinito ed è disponibile sulla maggior parte delle piattaforme. Sul lato negativo non riesco a immaginare un texteditor con una curva di apprendimento più ripida.

Oh, e non dimenticare l'editor di testo predefinito di Ubuntu, Gedit. Ha molte funzionalità integrate e può essere esteso tramite plugin (prova Sudo apt-get install gedit-plugins)

1
thbusch

Il mio preferito è gEdit. Se vuoi potenziare fino al livello di TextMate puoi farlo in questo modo:

Sudo apt-get install gedit gedit-plugins
cd ~/Downloads
git clone http://github.com/gmate/gmate.git
cd gmate
sh ./install.sh

Oh e controlla i plugin per abilitare le fantastiche funzionalità di cui hai bisogno.

1
AndyB

Uso geddit con una combinazione di preferenze e plugin. Su una nuova macchina seleziono tutte le caselle nelle prime due schede delle preferenze, impostando le schede per utilizzare 4 spazi.

Ho trovato il plug-in degli snippet un rocker. Non ti dà tutta la potenza di vi o emacs ma è quasi lì, e usa le stesse combinazioni di tasti di qualsiasi altra app in gnome, è più "comprensibile" :) almeno IMO.

1
tutuca

Preferisco gedit su tutti quelli.

Devo ammettere che non ho trascorso quasi nessun tempo a provare VIM, ma gli altri due non mi preoccuperei.

Gedit è leggero ma ha ancora tutte le funzionalità utili che desideri come l'evidenziazione della sintassi delle pagine a schede e il completamento di parole/parentesi.

Ecco alcuni screenshot dal loro sito:

geditScreenshot

Trovo gli emacs davvero orribili da usare.

1
Magpie

Nota. Geany è un editor eccellente se devi modificare file XML (di configurazione)!

1
Bernard Decock