it-swarm.it

In che modo i programmatori in Oriente vedono i programmatori in Occidente?

L'altra metà di questa domanda: Come vedono i programmatori in Occidente i programmatori in Oriente?

Penso che sia altrettanto interessante e importante vedere come i programmatori nell'est guardano i programmatori nell'ovest.


La parte orientale del mondo (India/Cina/Filippine) viene spesso vista come la principale fonte di servizi di outsourcing nel mondo occidentale (USA ed Europa).

Hai l'esperienza di lavorare come parte di un team offshore? Se sì, com'è stato?

Possiedi idee o opinioni generalizzate sui programmatori occidentali (ad es. Sono cooperativi, consegnano in tempo o svolgono un lavoro di qualità?)

89
Jon Hopkins

Essendo un indiano, posso parlare dell'India.

Il problema riguarda la cultura qui, la mentalità della gente. Fin dall'infanzia, siamo addestrati a seguire il processo, scambiare la strada sicura, entrare in professioni altamente remunerative come ingegneria, medicina, amministrazione aziendale, ecc. L'innovazione, l'esplorazione, l'imprenditorialità non è ancora così comune qui.

La maggior parte delle persone si occupa di IT per soldi, non perché gli piaccia la programmazione o abbia un'inclinazione verso l'informatica. A causa di questa mancanza di interesse, molti di noi finiscono per diventare robot, eseguendo istruzioni senza prestare attenzione al significato. La maggior parte degli sviluppatori non pensa mai dal punto di vista dell'utente finale o in che modo il suo componente specifico fornirebbe valore al sistema più grande.

Qui difficilmente troverai innovatori, ma vedresti lavoratori eccellenti. L'idea di crescita è esclusivamente in termini di denaro e designazione, la conoscenza non conta davvero per la maggior parte.

Anche le principali aziende IT seguono lo stesso modello. Assumono matricole dai college e li addestrano a diventare tali robot. La parte triste è che la loro scala di retribuzione è ancora migliore della maggior parte delle altre professioni e non c'è scampo da essa. Non ci sono quasi aziende IT qui, alla ricerca di veri talenti.

Un altro fatto importante è che la maggior parte delle persone di talento vola attraverso gli Stati Uniti o altre nazioni dove possono applicare le loro abilità e guadagnare molto di più rispetto alle loro controparti indiane. Quindi, se sei uno sviluppatore in India, è probabile che finiresti per essere un fanatico del processo, piuttosto che un esperto di tecnologia.

Anche se le cose stanno cambiando ora e vediamo spuntare alcune startup, ma sono ancora scarse.

Aggiornamento: Quindi, i punti sopra erano la mia prospettiva su come sono i programmatori ad est. Tuttavia, per rispondere alla domanda, i programmatori occidentali sono generalmente più orientati ai risultati, focalizzati, diretti e più professionali. Ho sempre lavorato con clienti/clienti occidentali e li ho sempre trovati cooperativi, pazienti, flessibili e di supporto.

73
Danish

Ho lavorato per grandi aziende al dettaglio statunitensi negli Stati Uniti dall'India. Il team americano con cui ho interagito sapeva esattamente cosa volevano. Come discusso nell'altro post, gli indiani "mostrano un'adesione quasi religiosa alle politiche e alle procedure, ma quasi una completa mancanza di comprensione del problema che si supponeva fosse risolto".

Ci sono casi in cui i ragazzi negli Stati Uniti erano flessibili alle scadenze. Direbbero "Va bene se consegni il codice entro il 26 febbraio" e il gestore offshore risponderà "no va bene, lo consegneremo entro il 23 febbraio stesso" aggiungendo così una maggiore pressione. Questo è più orientato verso le persone piacevoli piuttosto che valutare effettivamente il tempo necessario per scrivere il codice.

Quindi, questo potrebbe essere il problema con la struttura sociale in India.

35
Vinoth Kumar C M

Giapponese qui.

Non penso che i programmatori giapponesi comprendano davvero il lavoro che gli occidentali stanno facendo per metà del tempo. Siamo nel nostro piccolo bolla delle Galapagos , inquietantemente ignaro del resto del mondo. A parte il software creato per le scienze (sistemi di simulazione, strumenti di ingegneria ecc.), Non credo che siamo troppo interessati agli accademici. Sembra che vediamo il software come uno schiavo dell'hardware, non viceversa, quindi tutto il lavoro innovativo in Giappone avviene nell'hardware.

Quindi, quando artisti del calibro di Bill Gates dicono cose come "il software è il punto in cui l'innovazione è", penso che la maggior parte di noi in Giappone andrebbe semplicemente "ahhh è ricco, sa di cosa sta parlando " e poi tornare a lavorare sulla progettazione di applicazioni rivolte al futuro senza davvero riflettere molto su questa nozione.

Inoltre, che ce ne rendiamo sempre conto o meno, la xenofobia e il complesso della persecuzione sono profondi nella società giapponese. Il progetto Tron le persone sono un esempio, anche se spero che siano eccezionalmente estreme:

le persone che hanno diffuso questa voce - e sfortunatamente ci sono giapponesi, che dovrebbero conoscere meglio, così come gli stranieri impegnati a diffondere disinformazione sul Progetto TRON - trascurano il fatto che il Progetto TRON non è un progetto commerciale a breve termine che deve conquistare un mercato particolare in due o tre anni per essere giudicato un successo.

Sfortunatamente, non aiuta che apparentemente ci siano persone in Giappone che credono seriamente che Microsoft stia premiando i telefoni WinMo 7 agli hacker anonimi che attaccano la Sony. (Soldi, forse, ma perché dovrebbero offrire telefoni economici agli hacker anonimi ??)

Detto questo, sembriamo avere un interesse per l'usabilità e le interfacce utente - quindi è comune vedere interfacce dal Giappone abbastanza convenienti e intuitive, anche se non convenzionali. Ciò è persino evidente nel scelte stilistiche di design di Ruby :

Matsumoto ha affermato che Ruby è progettato per la produttività e il divertimento del programmatore, seguendo i principi di una buona progettazione dell'interfaccia utente. [14] Sottolinea che la progettazione dei sistemi deve enfatizzare i bisogni umani, piuttosto che quelli informatici. ..

Se il mio cinismo ti sorprende, ne ho di più in n'altra domanda qui su P.SE.

27
Rei Miyasaka

Ho circa 4 anni di esperienza nello sviluppo di software professionale. Ho lavorato principalmente con sviluppatori europei tedeschi/spagnoli/italiani ecc. Quello che ho scoperto è stato come in qualsiasi altro luogo ci sono bravi ragazzi e non ci sono così bravi ragazzi. La cosa che ho trovato sorprendentemente diverso dagli sviluppatori in India è che questi ragazzi cercano di fare Excel in quello che fanno, e la maggior parte dei ragazzi si diverte e si vanta di ciò a cui sono associati.

Questo non significa che gli sviluppatori in India siano esseri leggermente inferiori. Per la maggior parte dei ragazzi in India (Asia) c'è un enorme vuoto e mancanza di introspezione riguardo a ciò che amano e a ciò che realmente vogliono fare. Questo è il risultato di ciò che molti di voi hanno indicato come mancanza di libertà dai genitori e dalla struttura sociale. Un ragazzo tipico qui nasce con molte aspettative sociali, non gli è permesso correre rischi e un fallimento non è semplicemente accettabile, altrimenti diventa un reietto. Quindi gli studenti di solito seguono percorsi "più sicuri" e diventano più un "prodotto di fabbrica".

Non intendo dire che questo è particolarmente negativo perché garantisce più o meno il rispetto sociale e il benessere economico, ma a lungo termine questi ragazzi non si collegano all '"anima" di ciò che fanno perché semplicemente non sono interessati al lavoro che stanno facendo. Una volta che iniziano a guadagnare, diventa difficile uscire dal circolo vizioso a causa di obblighi economici.

Le cose sono piuttosto rilassate in Occidente in generale e le persone sono autorizzate a commettere la loro quota di errori. Un ragazzo può sbagliare e ancora farsi strada nelle aree di interesse senza bagagli attaccati. Quindi uno sviluppatore in Occidente sta facendo il suo lavoro relativamente più per interesse che per obblighi economici e sociali, questo li aiuta ad Excel.

Ho anche scoperto che i ragazzi occidentali sono leggermente più professionali e comprensivi (capiscono che le persone possono commettere errori e ne riconoscono il valore così come lo sono stati).

Ho trovato i project manager asiatici crudeli, astuti e opportunisti in generale. non danno valore alla loro gente. il più delle volte considerano le persone come risorse R1, R2 e vogliono sopprimere le identità degli sviluppatori ad ogni costo. Raramente perdono la possibilità di guadagnare il merito di qualcun altro. Ciò è dovuto principalmente al fatto che sono stati nella "fabbrica" ​​per una durata più lunga. Ora anche questo crea mancanza di proprietà tra gli sviluppatori dell'est.

I ragazzi dell'ovest godono di una gerarchia relativamente più piatta che fornisce un ambiente più libero di lavorare.

Ma guardare al futuro sta cambiando e penso che ci sarà un ambiente di fiducia e innovazione sempre crescente tra est e ovest.

21
Rishabh Jain

Pakistano qui ...

Ho circa 7 anni di esperienza e la maggior parte di questa volta, ho lavorato con ragazzi negli Stati Uniti. Ho lavorato entrambi in:

  • modello di outsourcing offshore e
  • in Pakistan Filiale del modello di società statunitense.

Ho la sensazione che vorrei condividere. I ragazzi degli Stati Uniti sono onesti e amano l'onestà (ho esperienza solo con persone degli Stati Uniti, quindi non posso dire degli altri). Con questo intendo dire che se il mio principale sviluppatore che era responsabile di finire un determinato lavoro nella prossima settimana andasse in vacanza per qualsiasi scopo, dovrei sicuramente dirlo al ragazzo negli Stati Uniti e nella maggior parte dei casi, i ragazzi seduti lì saranno abbastanza premuroso da rendersi conto che le persone vanno in vacanza.

Tuttavia, la mentalità generale delle persone qui è di provare e per favore anche se non possono farlo. Tentano di nascondere le cose ai team on-shore pensando che ciò possa influire sui loro affari, che credo sia sbagliato. Un esempio attuale di tale comportamento è stato quando di recente ho lasciato un lavoro in cui ero in una posizione di coordinamento molto importante tra il team on-shore e off-shore. Quando mi sono dimesso, il nostro manager off-shore ha detto questa cosa alla squadra on-shore e ha anche detto loro il nome del ragazzo che mi avrebbe sostituito. Ma solo dopo 15 giorni dalle mie dimissioni, anche il ragazzo che mi stava sostituendo si dimise. Ora, non hanno detto questo al team onshore e hanno nascosto il fatto che anche il nuovo ragazzo se n'è andato e ora ci sarebbe stato qualcun altro.

Tutto ciò viene normalmente fatto per evitare effetti negativi sulle relazioni d'affari e questo genere di cose sono abbastanza comuni qui.

Quindi, il pensiero generale dei team occidentali e occidentali è che vogliono un lavoro di qualità, anche se tecnicamente potrebbero non essere molto avanzati rispetto a noi. In secondo luogo e, cosa più importante, vogliono l'onestà. Se qualcosa va storto, di 'loro la verità. Dopotutto, non invieranno agenti della CIA dopo di noi :)

17
Aamir

Dal Bangladesh.

Dal mio punto di vista, le differenze sono-

  • Technology: West è sempre davanti a noi nella tecnologia. Qualsiasi cosa arriva in questa parte del mondo quasi 2 anni dopo rispetto all'ovest in termini di adattamento. Ad esempio, non abbiamo ancora iniziato a utilizzare .net 4 (non il framework, ma le funzionalità) per l'ambiente di produzione. Questo potrebbe essere fatto in un momento in cui .net 5 sarà disponibile.

  • Conoscenza: I migliori portatori di conoscenza sono i libri, IMHO. Quasi tutti i nuovi libri di tecnologia sono scritti in inglese. Questo non è un grosso problema. Il problema è il prezzo e il tempo. Se le edizioni a basso costo non vengono pubblicate, questi libri costano molto per noi. E anche se siamo pronti a pagare l'importo, ci vuole molto tempo per avere i libri disponibili nei negozi locali. E se ordinato, ci vuole quasi un mese per la spedizione. Quindi, l'ovest è chiaramente davanti a noi qui. Potrebbero essere due anni anche qui. Spero che un numero maggiore di adattamenti di e-book migliorerà in qualche modo lo scenario.

  • Best Practices: Il settore IT è ancora nuovo qui. Quindi, ci sono molte persone non tecnologiche nella parte gestionale. E questo a volte crea un vuoto nella comunicazione. E ci sono altri ostacoli per adattarsi alle nuove migliori pratiche lasciando quelle esistenti. Quindi, a volte stiamo ancora seguendo quelle vecchie idee. Penso che l'Occidente sia più flessibile riguardo ai cambiamenti e all'adattamento di cose nuove.

  • Licenze: Di solito non prestiamo molta attenzione ai software/strumenti di licenza che utilizziamo e sviluppiamo rispetto a ovest.

  • Open source: Penso che i programmatori occidentali stiano partecipando più allo slancio open source di noi.

  • Tendenze linguistiche: Le lingue che usiamo principalmente qui stanno iniziando con C, quindi C++, C #/Java o PHP. Questo è il trend: imperativo, orientato agli oggetti e prevalentemente tipicamente statico. Ma linguaggi come Python o Ruby e per paradigmi funzionali - LISP o Haskell non sono così comuni qui. Anche la programmazione di stili funzionali in linguaggi supportati come C # non è quella le persone usano C # come Java.

Alcuni di questi potrebbero essere specifici della nostra regione e potrebbero non essere applicabili all'intero Oriente o all'Asia. Tenendo da parte i soldi, credo che queste tendenze dovrebbero cambiare.

11
Gulshan

Coreano qui. A PARER MIO,

Ci sono molti programmatori di computer qui, ma i coreani principalmente non forniscono outsourcing per i paesi occidentali. Le categorie di lavoro relative alla programmazione variano ma la maggior parte dei programmatori lavora per:

  1. Aziende di giochi (l'industria dei giochi online è piuttosto grande)
  2. Società di ricerca su Internet (sai cosa? Google non è l'azienda leader qui)
  3. Azienda del prodotto (come Samsung, LG ..)

A differenza dei paesi occidentali, il programmatore non è il "lavoro per fare soldi" qui, sebbene sia ancora un lavoro decente. E il lavoro straordinario è davvero comune per i programmatori. Intendo DAVVERO comune.

Quindi, molti programmatori qui pensano che lavorare come programmatore in un paese occidentale sarebbe bello, alcune persone pensano addirittura di andare all'estero. Ma sfortunatamente non molti coreani parlano inglese. Non è come l'India.

Linea di fondo. cosa pensano i programmatori occidentali coreani?

  1. Ricco (forse ... sei?)
  2. Più libertà
  3. Amo la programmazione
10
jeong

Vivo in Bolivia e ho già lavorato con società statunitensi. Ho notato che sono molto più flessibili e comprensivi quando fai sapere ai manager cosa può e non può essere fatto in un determinato arco di tempo.

Erano anche molto aperti a suggerimenti e approcci. Potrebbe essere stata solo la mia fortuna.

Una cosa che ho notato è l'amore che hanno per le riunioni. Ho avuto una riunione quotidiana di scrum ogni 20 minuti ogni mattina e personalmente, penso che sia stata una perdita di tempo, ma di nuovo non faccio parte dell'intera metodologia di scrum da più di un anno.

10
Sergio

Lavoro per un'azienda di prodotti MNC in India. Anche se si tratta di una società di prodotti (apparecchiature di telecomunicazione), la divisione indiana è legalmente una società diversa, interamente di proprietà della società madre negli Stati Uniti, che fornisce servizi di ingegneria alla società madre. Questo è lo status legale della filiale indiana.

In generale, ho trovato i ragazzi negli Stati Uniti più pronti e schietti, mentre gli indiani sono più diplomatici. Ho anche l'impressione che gli indiani trascorrano più tempo in ufficio (diciamo 10 ore) facendo più o meno quello che i ragazzi negli Stati Uniti ottengono in meno tempo (diciamo 8 ore). Ciò è dovuto principalmente alla loro prontezza. Sento che è più una cosa culturale. Per quanto riguarda le capacità tecniche, ritengo che entrambi siano più o meno uguali. Un altro fatto interessante è che la maggior parte (~ 60-70%) dei programmatori negli Stati Uniti sono nativi indiani, che si stabilirono lì per 5-15 anni.

Ho anche sentito che negli Stati Uniti viene svolto molto lavoro sulla piattaforma (in particolare la progettazione hardware) mentre l'India è più focalizzata sul software applicativo. Anche se ora sempre più software di piattaforma viene utilizzato in India.

Un'altra tendenza è che molti indigeni indiani tornino in India dopo 5-20 anni negli Stati Uniti. Conosco personalmente più di una dozzina di tali individui. Anche molti nativi indiani si recano negli Stati Uniti "in loco" e apprendono la cultura lì. La differenza di cultura aziendale sta diminuendo costantemente come risultato di tutto ciò.

9
aufather

tutti. Sono un cosiddetto programmatore cinese. Voglio dirti una cosa vera.

  1. Molti programmatori sono programmatori in Cina, solo per un salario relativamente alto. Qualunque cosa possiamo dire, abbiamo bisogno del potere di vivere.

  2. Da parte mia, ho avuto un'idea del PC o del computer quando ero uno studente della scuola media e l'ho toccato quando ero uno studente di collage.

  3. Quando ero studente, sapevo solo un po 'di Java, che mi aiuta a passare il mio articolo, che meraviglia?

  4. Quando entro in Shanghai, ho trovato lavoro come UE (User Experience). Senza allenamento, per istinto try Faccio del mio meglio per adattarmi alla mia apertura, ma dopo tre mesi fallisco.

  5. Fortunatamente, ho scoperto che mi piace il mio campo, quindi devo iniziare a leggere i libri sul mio campo, come CSS, Javascript.

  6. Ok, tutti i libri sono inglesi, li ho trovati in qualche posto libero di ebook. Libro per libro, so solo cos'è un programmatore. No, forse, dobbiamo chiamarmi programmatore, sì, è meglio.

  7. Purtroppo, alcuni buoni libri inglesi in Cina erano un libro di cucina biblica per alcuni programmatori.

  8. Non c'è dubbio che il cinese sia abbastanza intelligente da fare tutta la copia di tutti i tipi di software, l'abbiamo chiamato "Shanzhai".

  9. "no" è una parolaccia per tutti i capi in Cina, non solo nel campo IT.

    1. Riguardo al modello e al design, è lungo da correre, molti speculatori qui, il denaro è tutto per loro, in realtà, ogni bisogno di denaro.

    2. "Il cliente è dio", quindi i requisiti cambiano ancora e ancora. Incredibilmente, succede ogni giorno.

8
baobao

Indiano qui. Ho lavorato con e per Stati Uniti/Regno Unito/Australiani. Escludere il Giappone dall'est per ora. Gli indiani furono schiavi dell'impero britannico per più di 300 anni. Le generazioni di risultati finora vedono la cultura occidentale più avanzata in termini di tecnologia e gli indiani, comprese le altre culture dell'Asia meridionale, si sentono inferiori all'ovest. Sebbene siano orgogliosi dei loro valori e delle loro culture familiari. Vedi prodotti più innovativi che escono da ovest piuttosto che da est. In conclusione, ho rispetto per i programmatori occidentali e orientali, leggi indiani, matematici (e non rispetto un manager indiano: P)

7
Kumar

Cinese qui.

Ho lavorato con programmatori di India, Stati Uniti, Inghilterra e la maggior parte delle volte, lavoro con programmatori cinesi. Ecco come mi sento:

1. Le persone indiane lavorano molto duramente. Sembra che siano nati per essere diligenza. Ma sembra che lo considerino semplicemente un "lavoro", perché il risultato non è proporzionale all'orario di lavoro, in termini di produttività.

2. Gli americani lavorano con grande entusiasmo, la maggior parte di loro crede che ciò su cui stanno lavorando sia fantastico ed è quello che perseguono. Principalmente, il risultato è uguale alla loro devozione e concentrazione. Ancora più importante, possono prendere la programmazione come un'occupazione permanente ed è molto comune lì.

3. Sebbene Tim Berners-Lee sia britannico, sembra che molti britannici non siano così interessati a questo campo. Lo prendono anche come un "lavoro", proprio come gli indiani.

Ecco come sono i programmatori cinesi: (non fuori tema, immagino)
1. La maggior parte delle persone in questo campo lo considera "lavoro", proprio come gli indiani e gli inglesi.
2. I programmatori compaiono sempre più in quegli elenchi delle "10 migliori professioni" per quanto riguarda il reddito e il rischio (nella vita).
3. I programmatori qui si "ritirano" o passano ad altri lavori dopo i 40 anni. Principalmente, ci hanno pensato da quando hanno 32 o 35 anni.
4. Ciò che veramente manca qui è l'ambiente aperto e la cultura innovativa. Abbiamo molte persone appassionate e idee creative qui, ma la passione e le idee sono nascoste nel buio. Dobbiamo guidarli a gridare e ad agire.

La Silicon Valley è il luogo di lavoro dei sogni e si spera che ci possa essere Silicon Valley in tutto il mondo. Tutti i programmatori possono essere appassionati e innovativi, perseguire il loro sogno e, soprattutto, possono lavorarci su per tutta la vita.

7
Simon Gong

Filippino qui. Questi numeri sono tratti in base alla mia opinione.

Posso dire che qui il 70% dei programmatori desidera fondare una propria azienda e concentrarsi sull'innovazione. Con la mancanza di finanziamenti e la tentazione di alti stipendi per le società straniere (IT e non IT), i programmatori cadono nella trappola sempre famosa "manette d'oro". Di conseguenza, l'innovazione è lenta in quanto si svolge nel tempo libero di ciascun programmatore.

Ci sono molti eccellenti lavoratori qui. È inerente alla cultura fare il meglio. Una cosa che devo menzionare qui è che i programmatori sono orientati all'output. Uno svantaggio è che la maggior parte dei programmatori non è così assertiva, e non anticipata soprattutto quando si tratta di stranieri, poiché nella cultura è intrinseco essere persone amichevoli, sorridenti, ospitali e ottimiste, ma questo sta cambiando rapidamente sul posto di lavoro, cultura del lavoro occidentale sta prendendo il sopravvento.

I programmatori qui sono di solito formati nelle università e aziende private specializzate nella programmazione di corsi di formazione. Di conseguenza, lo sviluppo del software da zero viene eseguito secondo le migliori pratiche degli standard di settore.

I programmatori di talento che non corrono rischi nel costruire le proprie aziende di solito escono dal paese, ad es. Singapore, Stati Uniti, Australia, Hong Kong e Malesia per un pascolo più verde.

I programmatori occidentali sono considerati professionisti qualificati, avanzati, diretti, orientati all'output e dedicati.

6
setzamora

Circa la metà dei miei 15 anni di carriera di programmatore ha lavorato con ragazzi occidentali. Avevo mai riferito direttamente al leader belga, guidando sempre membri del team dall'India e dagli Stati Uniti. Parlando in generale, non c'è differenza tra i programmatori di quei paesi. La maggior parte dei programmatori che ho incontrato lavora sodo e crea opere di innovazione. I ragazzi occidentali sono bravi in ​​tutti i tipi di inganno e programmatori politici del programmatore, buoni/cattivi come i ragazzi dell'est. La maggior parte dei programmatori cinesi con esperienza nella terraferma non è così brava in inglese, ha causato molti problemi di comunicazione e ha portato alcuni vantaggi a ragazzi statunitensi e indiani. Per quanto mi riguarda, i ragazzi statunitensi sono più facili da cooperare rispetto ai ragazzi europei, forse ho combattuto troppe volte con i team dell'UE per progetti e risorse. PS, sono cinese e basato sulla Cina continentale.

5
wondering
in india most of us are programmers not by choice but by our circumstances. 

l'esempio di questo è che uno dei dipendenti di tata società di servizi di consulenza tata di fama dare la risposta sbagliata in KBC (versione indiana di chi vuole essere milionario) e la domanda è?

cosa non trovi genialmente sulla home page di google?

e le opzioni sono

gmail youtube facebook orkut

e ha risposto a YouTube

quindi ora puoi avere idea in INDIA che la maggior parte delle aziende assumono ingegneri appena più recenti e danno loro formazione su ciò che devono fare ogni giorno ??? e non vi è alcun cambiamento nel lavoro quotidiano, negli stessi tempi, nello stesso lavoro, nessuna sfida, nessun apprendimento, nessuna ricerca

2
rahularyansharma

L'Oriente segue l'Occidente:

  • norme
  • atteggiamento
  • qualunque cosa

Quasi tutti i libri che leggo sull'IT sono scritti da qualcuno occidentale.

Sono stato felice quando ho incontrato per la prima volta Apache Jakarta / Struts . Ho pensato che fosse asiatico.

1
niccolo m.

Sono un programmatore dall'India. Ho lavorato con software house native non avendo nulla a che fare con l'Occidente, nonché con grandi società di outsourcing indiane e società di sviluppo software con sede negli Stati Uniti.

La maggior parte della mia comprensione dell'informatica può essere fornita alle fonti occidentali. Inoltre, mentre crescevo (in una grande area metropolitana), l'influenza dei media occidentali stava aumentando. Quindi, ho principalmente familiarità con la cultura degli Stati Uniti e le pratiche professionali. E la maggior parte delle persone con cui ho studiato hanno avuto un'esposizione simile. Ad eccezione di ciò, circa il 95% di loro è già migrato negli Stati Uniti. No.

Lavoro on/off, ho imparato molto da programmatori, autori e scienziati informatici americani. A causa di Internet, i confini stanno scomparendo rapidamente per l'apprendimento orientato.

Apprezzo il fatto che la gente dell'Occidente abbia dedicato molto tempo e sforzi alla condivisione di informazioni su blog, wikipedia, scambio di pile, ecc. Questa cultura della condivisione della conoscenza è qualcosa che l'Oriente deve imparare di nuovo. Dico "imparare di nuovo" perché, nonostante una ricca eredità di eccellenti conoscenze matematiche, scientifiche e spirituali, l'India è rimasta molto indietro.

Personalmente tratto la programmazione come parte della mia personalità e provo a praticarla come una forma d'arte. Questi sono i tratti che ho raccolto dalla gente occidentale. Sfortunatamente, trovo difficile trovare queste persone qui in India. Sebbene, negli ultimi anni, ho notato una cultura geek in crescita, principalmente nel campo dello sviluppo web.

Alcuni aspetti negativi sull'Occidente devono essere menzionati. Lavorando con loro in un ambiente aziendale con un modello offshore in loco, le persone spesso diventano insicure. Penso che sia dovuto principalmente alla paura di essere ridondanti. Molte volte, non sono disposti a condividere informazioni critiche o non consentono a qualcuno dall'India di lavorare su parti importanti del codice. Questo morde davvero. Con una cultura tecnologica consolidata, stabilità finanziaria e ampie opportunità in Occidente, sembra essere una paura inutile.

Inoltre, la maggior parte delle tecnologie sviluppate in Occidente, sebbene estremamente efficienti e recenti, sembra a volte secca. Hanno un'identità intrinseca, che rende molto prevedibile quasi ogni framework/stack/tecnologia. Quello che vedo raramente è un software sano sviluppato con un certo gusto per periodi di tempo più lunghi, come il kernel Linux o lo standard C++.

1
Amol

Ci sono più programmatori più anziani ed esperti in occidente mentre ci sono più manager più giovani ed anziani in India. Ok ci sono pochi programmatori anche in India. Diventare manager da uno sviluppatore è visto come un avanzamento di carriera e odio questa percezione.

1
Tarun

Sto basando quanto segue sulla mia esperienza personale e la sto estrapolando. Pensato per essere preso con un pizzico di sale.

In generale, i programmatori indiani sembrano pensare alle loro controparti occidentali come una o più delle seguenti:

  • Signori arroganti

Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con la storia dell'India: il dominio imperiale da parte degli inglesi e la conseguente sfiducia. Sebbene l'outsourcing contribuisca a molti lavori in India, il fatto che siano assunti da persone occidentali non li sfugge. Un'affermazione casuale potrebbe essere interpretata come una prova (di nuovo!) Che gli occidentali sono arroganti.

  • Non commesso.

In India, il concetto di andare in vacanza per trascorrere del tempo con la propria famiglia non è così consolidato come in Occidente. Quindi, andare via in vacanza equivale a non mostrare un impegno sufficiente per il lavoro.

A causa della struttura sociale prevalente, non è considerato utile per la progressione della carriera se si richiedono interruzioni anche se il contratto di lavoro consente chiaramente un certo numero di giorni ogni anno.

Si prevede che kowtow ai tuoi manager e li soddisfi. L'autorità in questione è un no-no rigoroso e talvolta può avere conseguenze disastrose.

  • Poppa inutilmente

Parlare apertamente non è molto gradito in India. Se qualcuno ha commesso un grave errore, ci si aspetta che tu faccia del tuo meglio per ricoprire di zucchero quello che altrimenti sarebbe un rimprovero o, almeno, una conversazione schietta. Poiché agli occidentali sembra piacere definire una vanga una vanga, sono considerati giudici molto severi.

Culturalmente, gli occidentali trattano cordialmente i loro colleghi, ma mantengono le distanze. I programmatori indiani diventano molto socievoli con i loro colleghi, e quindi una medicazione è generalmente molto difficile da fare.

  • Ossessionato dalle scadenze

Questo è molto sconcertante per i programmatori indiani. Le scadenze, pensano, sono fatte solo per essere perse e successivamente ripristinate. Se dicono che consegneranno qualcosa in x giorni e impiegano x + 5 giorni, si aspettano che tu sia "più comprensivo" dei motivi del ritardo.

  • Creativo, meritevole di rispetto

Più spesso, ai programmatori indiani viene detto cosa fare. Alla luce di questo fatto, non dovrebbe essere molto difficile capire perché il software originale viene raramente dall'India. Quindi, il fatto che quasi tutto il software utilizzato nella vita di tutti i giorni provenga dall'Occidente è motivo di rispetto e ammirazione.

1
JamieJag