it-swarm.it

Mantenere sincronizzate più workstation

Lavoro con più computer per vari motivi. Voglio mantenere quei computer in sincronia con la configurazione saggia. Ho già una configurazione basata su VCS che mi consente di aggiornare manualmente le configurazioni su più host. Ma sto cercando un modo per farlo automaticamente.

Quello che sto cercando è:

  • Un modo per sincronizzare la configurazione (vim, ssh, evolution)
  • mantenendo sincronizzate alcune directory (come ~/Documents)

Questa è tutta la configurazione dell'utente e non la configurazione del sistema. A volte la workstation può essere offline o dietro un collegamento lento, quindi essere in grado di rilevarlo e agire di conseguenza è un vantaggio.

11
Ressu

Se non disponi di dati riservati in questi file, puoi utilizzare Dropbox per mantenerli automaticamente sincronizzati su più macchine. Il demone Dropbox sincronizzerà una cartella, generalmente ~/Dropbox, ma puoi includere altri file o directory nella sincronizzazione collegandoli in quella cartella. (Penso che Dropbox possa offrire anche qualche altro metodo per mantenere sincronizzate più cartelle, ma al momento non riesco a trovare le indicazioni)

6
David Z

Mentre consiglierei Dropbox (una migliore soluzione multipiattaforma) se tutte le tue workstation sono basate su Ubuntu potresti usare Ubuntu One. Se stai cercando qualcosa di più potente, dai un'occhiata a rsync .

4
Ross

Landscape è un servizio a pagamento canonico per la gestione e il monitoraggio di più sistemi Ubuntu. La cosa migliore è che pagando per esso supporti anche Ubuntu!

3
akshatj

Un altro servizio gratuito che potresti usare è Spideroak , che è un po 'meno semplice di Dropbox e UbuntuOne ma d'altra parte più flessibile: puoi selezionare qualsiasi cartella desideri per il backup e decidere quali cartelle sincronizzare. Ciò consente configurazioni più piacevoli poiché è possibile utilizzare il servizio per il backup dei dati che non si desidera sincronizzare su tutte le macchine.

Un altro vantaggio (anche se è difficile verificare se questo è davvero vero): tutti i dati sono crittografati, hanno un "politica di conoscenza zero" il che significa che non conoscono nemmeno i nomi dei tuoi file.

3
Marcel Stimberg

È possibile creare un repository Git condiviso su un server privato con accesso SSH. Ad esempio, sto usando un account quasifreespeech.net per questo, e il costo è molto basso.

Se vuoi divertirti, puoi creare uno script cron per inviare/estrarre automaticamente le modifiche ogni tanto, mantenendo sempre aggiornati i tuoi file. Finché non lavori su due macchine contemporaneamente, non dovresti mai incontrare alcun conflitto di unione.

1
cmcginty