it-swarm.it

Se una pagina impiega troppo tempo a caricarsi, dopo quanto tempo un utente si arrenderà e ricaricherà o andrà altrove?

Se una pagina impiega troppo tempo a caricarsi, dopo quanto tempo - generalmente - un utente si arrenderà e ricaricherà o andrà altrove? Quali studi sono stati condotti per misurare il tempo di caricamento della pagina e la soddisfazione o l'abbandono dell'utente?

21
Chris W. Rea

Jakob Nielsen ha un eccellente articolo, Website Response Times (21 giugno 2010) in cui spiega perché i tempi di risposta del sito Web contano ancora.

0,1 secondi dà la sensazione di una risposta istantanea, ovvero il risultato sembra sia stato causato dall'utente, non dal computer. Questo livello di reattività è essenziale per supportare la sensazione di manipolazione diretta (la manipolazione diretta è una delle tecniche chiave della GUI per aumentare il coinvolgimento e il controllo degli utenti - per ulteriori informazioni al riguardo, consultare il seminario Principi di progettazione dell'interfaccia).

1 secondo mantiene il flusso di pensiero dell'utente senza interruzioni. Gli utenti possono avvertire un ritardo e quindi sapere che il computer sta generando il risultato, ma sentono ancora il controllo dell'esperienza complessiva e si stanno muovendo liberamente anziché aspettare sul computer. Questo grado di reattività è necessario per una buona navigazione.

10 secondi mantiene l'attenzione dell'utente. Da 1 a 10 secondi, gli utenti si sentono sicuramente in balia del computer e desiderano che sia più veloce, ma possono gestirlo. Dopo 10 secondi, iniziano a pensare ad altre cose, rendendo più difficile rimettersi in carreggiata quando il computer finalmente risponde.

Cita il suo tempi di risposta: i 3 limiti importanti proveniente da ricerche accettate di 40 anni.

11
chatche

Risposta breve: circa 3 secondi per più della metà degli utenti.

In Web Performance Today Cheat Sheet: tutto ciò che volevi sapere sulle prestazioni web ma che avevi paura di chiedere , il primo punto affrontato è l'effetto del caricamento della pagina.

Nel 2006, l'acquirente online medio si aspettava che una pagina Web si caricasse in 4 secondi. Oggi, lo stesso acquirente si aspetta che la tua pagina si carichi in 2 secondi o meno. [Fonte: Forrester Consulting]

  • Il 57% dei consumatori online abbandonerà un sito dopo aver atteso 3 secondi il caricamento di una pagina.
  • 9 persone su 10 non torneranno in un sito dopo un'esperienza deludente.
  • Di questi, 3 continueranno a raccontare agli altri la loro esperienza. [Fonte: PhoCusWright]
Gli utenti che subiscono un rallentamento del sito di 2 secondi effettuano quasi il 2% di query in meno, fanno clic su 3,75% in meno di frequente e dichiarano di essere significativamente meno soddisfatti della loro esperienza complessiva. [Fonte: Microsoft e Google]

Altre informazioni nell'articolo (tutte citate come nella citazione) includono l'effetto dei miglioramenti di millisecondi nei tempi di caricamento della pagina sui tempi di visualizzazione della pagina, l'effetto dei tempi di caricamento della pagina sul tempo trascorso a visualizzare gli annunci pubblicitari e i vari effetti della pagina- tempi di caricamento delle entrate per i siti di e-commerce.

4
Bryson

Direi che dipende davvero. Se fai clic su un link perché sei curioso, puoi fare clic indietro entro un secondo. Ma se conosci il sito e il contenuto è di alto valore, potresti aspettare per sempre. Quindi dovrai guardarlo tenendo presente il valore del contenuto

1
code-zoop