it-swarm.it

Dove traccia la linea sul discorso dell'odio nei contenuti generati dagli utenti?

t censuri i contenuti generati dagli utenti che non sono illegali e non attaccano personalmente un altro utente del tuo sito Web per essere incitamento all'odio? In tal caso, dove t disegna la linea?

EDIT: alcuni casi in cui persone diverse potrebbero avere idee diverse sull'opportunità di censurare il discorso:

"Non voterei mai per Obama perché i suoi neri hanno un QI inferiore rispetto ai bianchi"

"L'omosessualità è un crimine, solo perché alcuni paesi hanno legalizzato l'omosessualità non significa che non lo sia."

"Gli israeliani dovrebbero tornare a casa da dove vengono."

"L'olocausto non è mai successo."

"Chiunque abbia votato per Bush ha il sangue in mano."

"Tutti i repubblicani sono razzisti."

Quale principio useresti per decidere quali di queste affermazioni sono discorsi di odio?

7
Christian

Come regola generale, modererei in linea con il modo in cui si desidera che il tuo sito Web venga percepito. Ad esempio, se si dispone di un sito Web aziendale, potrebbe non essere nel vostro interesse consentire volgarità o umorismo volgare nei forum. In definitiva, sei responsabile di ciò che appare sul tuo sito Web, da ciò che crei o da ciò che permetti, e la percezione del tuo sito rifletterà le tue politiche.

Modifica: in risposta alle tue domande aggiunte, di nuovo, dipende da cosa ti senti a tuo agio. Agli occhi di alcune persone, anche se non di tutti, ciò che consenti al tuo sito potrebbe essere considerato tacitamente approvato. Ci sono alcuni modi in cui questo può essere gestito:

  1. Promuovere un'atmosfera aperta e dichiarare chiaramente che le opinioni presentate dagli utenti non rappresentano necessariamente quelle del sito Web. Ridurre solo i casi più eclatanti.
  2. Mantenere il sito rigorosamente esclusivamente in argomento e moderare qualsiasi cosa off-topic. Non hai menzionato l'argomento del tuo sito, ma a seconda della comunità, potrebbe essere più semplice vietare la discussione politica. Parte di ciò riguarda l'organizzazione del tuo sito. Se hai un forum, semplicemente non creare un forum secondario politico. Se si consente il social bookmarking con commenti, non creare una categoria per la politica. Guarda come è progettato StackOverflow - Quanto è facile avere una discussione politica lì?
  3. Da qualche parte nel mezzo. Permetti una discussione aperta ... fino a un certo punto. Puoi pubblicare questo stesso elenco di domande come esempi di discussioni o domande che vanno oltre la linea.

Indipendentemente dal fatto che lo facciate, chiarirei fin dall'inizio cosa è permesso e cosa no. È importante avere qualcosa a cui puntare per motivi di coerenza. La community si adeguerà alle tue regole.

Nei commenti mi avevi chiesto se lo stessi usando io. Ancora una volta, non ancora sul mio sito, ma aiuto a moderare un popolare forum di webmaster. C'è una sezione politica lì e generalmente la moderiamo secondo il terzo metodo che ho citato. A volte si riscalda, ma per la maggior parte, le persone si comportano bene. Tuttavia, abbiamo dovuto vietare alcune persone. La nostra politica è di solito di dare prima un avvertimento (a meno che non sia davvero negativo), quindi un divieto temporaneo, quindi un divieto permanente. Ci sono alcuni membri a cui piace Spingere i confini, ma li teniamo d'occhio e fintanto che non vanno troppo lontano, sono generalmente tollerati.

Onestamente, lo spam è un problema molto più grande dell'odio e il forum che aiuto moderare ha una tolleranza molto bassa per questo. Gli spammer seriali saranno ovvi e riceveranno un divieto immediato. Alcune persone ricevono un avviso se sembra che inconsapevolmente abbiano fatto qualcosa di spam (in realtà ce ne sono molti). Modifichiamo anche molti post. Ancora una volta, è importante pubblicare in modo chiaro e ben visibile le tue politiche. Se non modifichi costantemente lo spam, Word si diffonderà e ne otterrai di più, soprattutto se hai un PageRank elevato (Adobe in particolare è stato un esempio lampante di questo). Oltre a moderare in modo aggressivo lo spam, ti consiglio di non consentire i collegamenti o di non seguire tutti i collegamenti inviati dagli utenti.

Alla fine, dovrai prendere una decisione su come vuoi che il tuo sito venga percepito e come vuoi che funzioni la tua community. È importante tenere presente, tuttavia, che le comunità di Internet non sono democrazie: sono regolate dalle regole stabilite dai proprietari del sito, dagli amministratori e dai moderatori. La libertà di parola illimitata non è un diritto fondamentale su qualsiasi sito Web, quindi dipende da te se vuoi permetterlo.

10
Virtuosi Media

Dipende dal contesto (come altri hanno già detto), ma una regola empirica sarebbe chiedersi "avrei scritto questo per questo sito Web".

Quindi su un sito aziendale potresti non consentire qualcosa su cui ti sentiresti a posto su un sito personale.

Tuttavia, il discorso dell'odio è un discorso dell'odio e mentre potrebbe non essere illegale o attaccare personalmente un utente specifico, deve attaccare qualcuno o qualche gruppo di persone.

Finché sei in anticipo su quali contenuti non consentirai e sarai coerente, nessuno dovrebbe essere in grado di lamentarsi, anche se probabilmente lo faranno. Rimuovi anche (o non pubblicare) l'intero post. Non modificare i contributi delle persone.

2
ChrisF

Ricordo di aver letto i termini del servizio quando mi sono iscritto a Flickr e avevano quello che pensavo fosse una frase molto intelligente alla fine:

Non essere quel ragazzo ... Sai .. quel ragazzo .

Questo mi ha detto che Flickr ritiene le persone responsabili del loro comportamento e non tollera le molestie. Nota, le molestie sono soggettive. Una persona può prendere quello che dici a passo di passo o addirittura 'Tweet, qualcun altro può sentirsi egregiamente offeso. Il "discorso dell'odio" dipende in realtà da chi sta parlando e da chi sta ascoltando.

Metti in chiaro che gli utenti dovrebbero comportarsi in modo civile e che le segnalazioni di abusi da parte di altri membri sono prese abbastanza sul serio. Assicurati che i moderatori o gli amministratori del sito siano abbastanza attivi da vedere e fermare gli argomenti che si limitano a divagare in nient'altro che insulti, minacce o peggio.

L'approccio di Flickr è nuovo in quanto non specifica un elenco di cose che non ti è permesso fare, perché sicuramente nessuno potrebbe fare un tale elenco senza dimenticare qualcosa.

Questo si adatta a un sito politico di fanghiglia così come si adatta allo studio della Bibbia sulla comunità.

Oppure, prendi il credo Stack Exchange:

Non essere un idiota

Uno dei due si spiega abbastanza bene.

2
Tim Post

Questa è quasi interamente una domanda dipendente dal contenuto. Un sito Web di dibattito politico avrà opinioni più forti che potrebbero apparire come discorsi di odio rispetto a un sito Web dedicato a furries . Il mio unico avvertimento per censurare qualsiasi discorso è che una volta che inizi a censurare sembrerai (almeno secondo i tuoi utenti) di perdonare altre opinioni che potrebbero trovare odiose. Come diceva il poster precedente: se hai il potere di censurare, è molto probabile che il tuo sito o una certa cura del sito siano stati messi nelle tue mani, quindi sarà anche un riflesso di te.

1
Thomas

Ciò dipende dal tipo di sito Web e comunità, ma la mia regola generale è che il contenuto degli utenti dovrebbe essere qualcosa che aggiunge valore al sito. Se qualcosa è maleducato o offensivo e non aggiunge nulla alla discussione, allora non c'è motivo di tenerlo in giro.

0
GSto

Qualsiasi sito con contenuti forniti dagli utenti avrà contenuti che rientrano in quell'area grigia. Preferisco lasciare che gli utenti mi aiutino con questi post. Ho una riga in cui eliminerò del tutto un commento (di solito se è illegale o potrebbe essere in qualche modo interpretato come legalmente discutibile), ma se è solo una questione di "indecente, ma non illegale" .. quindi incoraggio gli utenti vergognare la persona, o segnalare il loro post se hanno un problema con esso. Quando i post segnalati raggiungono un certo numero di "report", i post vengono messi in discussione (disattivati) e un moderatore può prendere la decisione finale.

Di solito basta la vergogna degli altri utenti per far smettere di essere "quel ragazzo" o andarsene.

0
Callan

Tieni presente che non puoi rendere tutti felici. Se hai un lettore ebreo e un lettore che postano che l'olocausto non è mai accaduto, ne farai arrabbiare almeno uno indipendentemente dal corso dell'azione che scegli.

Abituati all'idea che qualcuno ti odierà sempre, e che a qualcuno ti sbaglierai sempre, qualunque cosa tu scelga.

Con questi punti, suggerisco un semplice test: se t lo avessi scritto, creerebbe l'immagine che desideri per il tuo sito?

0
Bryson