it-swarm.it

Il test A / B è un utile uso delle risorse per l'utente finale di un'app mobile?

I siti Web possono abilitare i test A/B servendo ad esempio una pagina diversa. Un'app mobile dovrebbe raccogliere dati e restituirli. In linea di principio, va bene avere un software "phone home" per ottimizzare parti del display? Dovrebbe essere divulgato all'utente perché sto chiedendo questa autorizzazione, anche se non vedono i vantaggi nell'app corrente?

EDIT: Per chiarire, anche se divulgato all'utente che lo farei (cosa che farei assolutamente), i test A/B sono abbastanza importanti per l'utente finale che varrebbe la pena di loro di avere il software ogni tanto telefona a casa? Ho modificato la domanda per riflettere questo, invece della mia domanda originale prima di sviarmi.

3
Don

Se pensi che sia abbastanza importante da fare e l'utente è felice di lasciarti fare non vedo il problema. Non ti invieremo grandi quantità di dati a te, quindi non vedo perché l'utente si preoccuperebbe. La maggior parte degli utenti di smartphone ha comunque un contatto Internet illimitato (almeno nel Regno Unito ne viene fornito uno, tranne alcuni Blackberrys).

Potresti provare qualcosa come MixPanel se vuoi solo vedere come gli utenti stanno usando la tua app e come potresti migliorarla. Non l'ho mai usato, ma sembra interessante.

2
matto1990

Abbiamo implementato con successo un tipo di test A/B delle app mobili nelle nostre app. Ciò che è importante ricordare è che i costi dei dati differiscono a seconda delle reti e dei paesi. Ritengo che sia meglio ridurre al minimo l'utilizzo dei dati. Pertanto, abbiamo implementato il nostro test A/B come due "temi" diversi per l'app. gli utenti potevano selezionare il tema che desideravano e nella pagina delle opzioni c'era un'opzione per votare il loro preferito e inviare un feedback.

Alla fine, raccogliere feedback degli utenti non è facile su nessuna piattaforma mobile, anche quelle più avanzate. Sei davvero bloccato a fare affidamento sugli utenti disposti a fare il possibile e contattarti direttamente ...

2
Ryan

Penso che il modo in cui stai formulando la domanda sia un po 'confuso, ma proverò comunque a rispondere.

La migliore pratica per le app installabili è far sapere all'utente che cosa accadrà e offrirgli la possibilità di disabilitarla. Un buon esempio di ciò è Google Chrome, che notifica agli utenti che trasmetterà dati a Google e ti offre la possibilità di disabilitarli. È anche simile agli avvisi che iPhone ti darà quando un'app vuole "inviarti notifiche Push". Sii sincero, chiaro e onesto e gli utenti ti ringrazieranno.

Per quanto riguarda la domanda "I test A/B sono abbastanza importanti per l'utente finale" - Non penso che la domanda sia molto rilevante. Se gli utenti finali ritengono che i test A/B siano importanti o meno non dovrebbero trattenerti dal voler migliorare la tua app, perché se lo fai, alla fine saranno comunque più felici. Quindi fai il test A/B, ma assicurati di essere onesto su quali dati stai trasmettendo: questi sono due argomenti separati.

1
Rahul

In generale, ti consigliamo di concentrarti sulla vendita e il supporto di un'applicazione una volta avviata alla produzione. Trascorrere una quantità non trascurabile di tempo a testare le modifiche dell'interfaccia quando si dovrebbe commercializzare o correggere errori potrebbe non essere desiderabile.

Se vuoi eseguire test A/B (o test multivariati se c'è qualche complessità nell'applicazione), avrei il software pronto per il rilascio e lo rilascerei in beta. Come beta, puoi

  • rinunciare alla necessità di scoraggiare gli utenti suggerendo che la loro esperienza potrebbe essere diversa da quella di qualcun altro (è una versione beta, le cose saranno un po 'instabili),
  • rilasciare nuove varianti di test (ad es. "aggiornamenti") tutte le volte che vuoi e
  • raccogliere feedback migliori (ad es. metriche di test) proponendolo come scambio per uso gratuito o accesso anticipato al software.
0
Matt

Come dice matto1990, sono necessarie ulteriori informazioni, ma in linea di principio direi che l'utente dovrebbe essere avvisato nel caso in cui si possano sostenere spese.

Inoltre, anche se la chiamata è gratuita, potrebbe comunque influenzare l'utente in modo problematico. Immagina che l'utente stia aspettando una chiamata importante, ma non riesce a passare poiché proprio in quel momento l'applicazione ha avviato una chiamata.

0
Dan Barak