it-swarm.it

Il sottodominio per azienda o l'URL singolo sono migliori per l'app Web

Sto scrivendo un'applicazione web, l'applicazione è per le piccole aziende in cui ogni azienda avrà più utenti.

Cos'è meglio:

  1. assegnando a ogni azienda un sottodominio (in modo da accedere all'app su my-company.example.com)

  2. tutti accedono al servizio su www.example.com (in questo caso è necessario inserire il nome dell'azienda nella pagina di accesso).

Sto chiedendo cosa c'è di meglio dal punto di vista dell'usabilità, entrambi avranno la stessa completa separazione tra le aziende ed entrambi richiedono la stessa identica quantità di lavoro da implementare.

Aggiornamento: la maggior parte (se non tutti) dei dipendenti dell'azienda utilizzerà l'app.

11
Nir

Penso che dipenda da chi dovrebbe usare l'app. Se i clienti o i dipendenti di la mia azienda dovrebbero utilizzare l'app, sarebbe più facile e più comodo utilizzare un sottodominio (anche questo potrebbe consentire la personalizzazione della pagina con un logo ecc. .).

Se si intende che l'app acceda solo a poche persone di livello amministrativo, è probabilmente più semplice accedere all'app principale e impostare le cose lì.

Ad esempio, è più semplice per un singolo utente utilizzare Gmail, ma per un'organizzazione è più semplice utilizzare le app di Google. Sebbene l'installazione richieda un po 'più di lavoro, è specializzata in la mia azienda

4
Sruly

Sicuramente utilizzare un sottodominio per azienda.

Ci sono 2 modi diversi per farlo:

  1. company.yourcoolapp.com
  2. yourcoolapp.company.com 1

La differenza tra le due opzioni è lieve, ma a me sembra che con l'opzione numero uno, l'utente del software vede che alla sua azienda è consentito utilizzare il tuo software sul tuo dominio (che è probabilmente il caso). Potrebbero o meno ritenere di essere titolari dei dati che stanno inserendo (a seconda di ciò che l'app fa effettivamente).

Con l'opzione numero 2, l'utente del software vede che l'app fa parte del proprio dominio, quasi come se i dati/l'applicazione fossero ospitati dalla propria azienda. In questo caso, penso che l'utente si sentirebbe più come se l'app fa parte della sua azienda, piuttosto che un prodotto esterno che usano appena.

Puoi anche avere entrambi gli URL impostati, con uno dei domini che punta all'altro. Ecco come Blackboard (un pacchetto software educativo) fa alla mia Università:

  1. http://unco.blackboard.com
  2. http://blackboard.unco.ed

1 Questo potrebbe essere un brutto URL se stai scrivendo un'applicazione che i noti studi legali Dewey, Cheatem e Howe potrebbero usare: http://mycoolapp.DeweyCheatemAndHoweAttorneysAtLaw.com

8
Jared Harley

Avere un sottodominio dà un maggiore senso di proprietà (e forse la privacy).
Puoi personalizzare la pagina di destinazione del sottodominio, con il logo dell'azienda, le notizie, ecc.

D'altra parte, se si utilizza una pagina centrale, l'unico marchio della propria organizzazione (il fornitore di servizi) può essere lì.

Se hai solo una pagina, assicurati di supportare gli URL che riempiono automaticamente il campo dell'organizzazione, in modo che i tuoi utenti possano inviare collegamenti diretti.

Vieni a pensarci, forse puoi saltare del tutto l'organizzazione:
Potresti avere utenti tra organizzazioni?
Ciò significa che Beth lavora in Org A, che fornisce servizi per Org B, quindi Beth deve accedere a entrambe le organizzazioni.

Se questo è NON il caso, gli utenti possono accedere da una pagina centrale e non devono riempire nessun campo dell'organizzazione poiché verrà automaticamente associata al il giusto.

Detto questo, può essere più logico accedere da un sottodominio diverso.

5
Dan Barak

Per la nostra app, abbiamo deciso di combinarli e pensiamo che funzioni abbastanza bene:

  • Gli utenti possono visitare ourapp.com e fare clic su "Accedi" per essere reindirizzati alla schermata di accesso
  • Gli utenti possono visitare direttamente la schermata di accesso
  • Una volta effettuato l'accesso, tutti gli utenti vengono inseriti nell'ambiente "Accesso effettuato" su xxx.ourapp.com
  • Quando gli utenti creano un'entità nella nostra app, possono assegnarle un nome di sottodominio su yyy.ourapp.com
  • yyy.ourapp.com è "rivolto verso il cliente" e pertanto non mostra alcun marchio di ourapp, inclusi i collegamenti di accesso.

Abbiamo deciso di non eseguire la parte "inserisci il nome dell'azienda nella home page", poiché ci siamo resi conto che sarebbe stato meglio dal punto di vista del database e del modello di dominio consentire a tutti di avere il proprio "account" e accedere con quello, e quindi scrivere la logica aziendale per associare gli utenti tra loro. Materiale tecnico, ma a volte devi tenerlo presente durante la progettazione dell'esperienza utente.

2
Rahul

Ci sono 2 cose da considerare prima di sceglierne una, che sono:

  1. Sicurezza del sito.
  2. SEO del sito.

Sottodominio personalizzato

Se hai bisogno di un sicurezza stretta, allora dovresti andare al sottodominio personalizzato, ci sono diverse cose che aumenteranno la sicurezza del tuo sito quando scegli un sottodominio personalizzato, che sono:

  • Nessuna indicizzazione di Google. Puoi evitare che Google indicizzi il tuo sito client privato e puoi tranquillamente indicizzare tutto il tuo sito www senza preoccuparti che il tuo sistema venga compromesso.
  • Evita che l'hacking del sito visualizzi il tuo robots.txt. Puoi tranquillamente impedire a Google di indicizzare diverse delle tue pagine o strutture di directory, ma qualcuno può facilmente dare un'occhiata al tuo robots.txt e trovare qualcosa di prezioso lì.

Se preferisci la sicurezza rispetto all'ottimizzazione dei motori di ricerca, puoi scegliere un sottodominio personalizzato, ma l'implementazione è un po 'complicata, non usare dns per aggiungere un nome o un record al tuo sottodominio, aggiungi semplicemente un record per * .tuodominio.com e puoi gestire in sicurezza il tuo sottodominio con vhost dal tuo server web, quindi nessuno può entrare nel sottodominio senza conoscerne prima il nome esatto.

Sottocartella personalizzata

Se è necessario ottimizzare il posizionamento del sito nei motori di ricerca, è possibile utilizzare questo metodo. Puoi proibire ad alcuni luoghi di essere indicizzati dal motore di ricerca con robots.txt, e si spera che nessuno sappia dove risiede. Inoltre, puoi avere un posizionamento del tuo sito più alto rispetto al metodo precedente, perché tutti i tuoi clienti visitano il tuo sito principale, piuttosto che il loro sottodominio.


Sommario

Personalmente scelgo la prima opzione, poiché non posso permettermi di perdere alcune pagine per essere indicizzato involontariamente dal motore di ricerca, o qualcuno in qualche modo ha trovato il mio robots.txt. Se ho bisogno di SEO più che mai, posso semplicemente creare un blog per l'azienda e indicizzarlo, in modo da attirare più persone e avere una visita unica più elevata e aumentare il grado, anziché rischiare più facilmente di compromettere il mio sistema.

1
Hendra Uzia

Con l'avvertenza che con la tua seconda soluzione l'utente dovrebbe inserire il nome della sua azienda, l'unica buona soluzione sono i sottodomini dell'azienda. Pensala in questo modo: con la soluzione 1, ecco cosa deve fare l'utente:

  1. Vai all'URL del sito
  2. Inserisci il loro nome utente
  3. Inserisci la loro password
  4. Accesso

Con la soluzione 2, ecco cosa devono fare:

  1. Vai all'URL del sito
  2. Inserisci il nome dell'azienda
  3. Inserisci il loro nome utente
  4. Inserisci la loro password
  5. Accesso

Perché aggiungere il passaggio aggiuntivo se non è necessario? Inoltre, fare in modo che l'utente digiti il ​​nome della propria azienda è un carico cognitivo in più perché ora devono ricordare how di inserire correttamente il nome della propria azienda. Cosa succede se in genere si riferiscono alla società tramite un acronimo o un nome breve? Cosa viene utilizzato per la tua pagina di accesso? Perché far ricordare agli utenti quel dettaglio in più quando non è necessario?

0
Charles Boyung