it-swarm.it

Con quale licenza è Ubuntu? Può essere legalmente modificato e distribuito?

In cosa licenza cade Ubuntu (GPL, MIT, un mix)? Sarebbe legale modificarlo e ridistribuire la mia versione modificata?

33
Weboide

Ubuntu è sotto un mix di licenze, ogni singolo pacchetto ha il suo file giusto copia sotto/usr/share/doc/PACKAGE/copyright, ad es./usr/share/doc/gnome-panel/copyright Tutti i pacchetti in main & universe sono software gratuiti e possono essere modificati e ridistribuiti - i pacchetti con restrizioni e multiverso rientrano in altre licenze che potrebbero non consentire ciò.

Vedi http://www.ubuntu.com/project/about-ubuntu/licensing per maggiori dettagli

20
ajmitch

È del tutto legale.

Esempi di Ubuntu personalizzati rilasciati:

Inoltre, Ubuntu stesso non esisterebbe se non fosse per Debian.

Maggiori informazioni su quella relazione qui

Esiste un pagina sulla licenza Ubunt , in particolare:

Software installato per impostazione predefinita

Quando installi Ubuntu, in genere installerai un ambiente desktop completo. È anche possibile installare un set minimo di software (quanto basta per avviare il computer) e quindi selezionare manualmente le applicazioni software precise da installare. Tale installazione "personalizzata" è in genere preferita dagli amministratori di server, che preferiscono mantenere sul server solo il software di cui hanno assolutamente bisogno. Tutto il software applicativo installato per impostazione predefinita è software gratuito. Inoltre, installiamo alcuni driver hardware che sono disponibili solo in formato binario, ma tali pacchetti sono chiaramente indicato nel componente limitato.

(sottolineatura mia)

C'è il problema di Ubuntu Branding.

La politica sui marchi spiega questo:

Uso consentito Alcuni usi dei marchi vanno bene e non è necessaria alcuna autorizzazione specifica da parte nostra.

Difesa della comunità.

Ubuntu è costruito e in gran parte per la sua comunità. Condividiamo l'accesso ai marchi con l'intera comunità a fini di discussione, sviluppo e difesa. Riconosciamo che la maggior parte delle aree di discussione e sviluppo open source sono a scopo non commerciale e consentirà l'uso dei marchi in questo contesto, a condizione che: il marchio venga utilizzato in modo coerente con le Linee guida per l'uso di seguito non vi è alcun intento commerciale dietro l'uso a cui ti riferisci è infatti Ubuntu. Se qualcuno è confuso nel pensare che ciò che non è Ubuntu sia in realtà Ubuntu, probabilmente stai facendo qualcosa di sbagliato non c'è alcun suggerimento (attraverso parole o apparenza) che il tuo progetto sia approvato, sponsorizzato o affiliato con Ubuntu o i suoi progetti correlati a meno che in realtà è stato approvato ed è responsabile nei confronti del Consiglio della comunità di Ubuntu

Quindi (in questa opinione dei non avvocati), fintanto che chiarisci che si tratta di un Ubuntu derivative (simile a come Ubuntu si basa su Debian), stai bene.

Tuttavia, sono NON un avvocato, quindi questa potrebbe essere un'interpretazione errata.

24
jrg

da http://www.ubuntu.com/project/about-ubuntu/licensing

Ubuntu è una raccolta di migliaia di programmi per computer e documenti creati da una serie di individui, team e aziende.

Ognuno di questi programmi può avere una licenza diversa. Questa politica di licenza descrive il processo che seguiamo nel determinare quale software verrà incluso di default nel sistema operativo Ubuntu.

Le licenze di copyright e i marchi sono due diverse aree di legge e le consideriamo separatamente in Ubuntu. La seguente politica si applica solo alle licenze di copyright. Valutiamo i marchi caso per caso.

Categorie di software in Ubuntu

Le migliaia di pacchetti software disponibili per Ubuntu sono organizzati in quattro gruppi o componenti chiave: principale, limitato, universo e multiverso . Il software è pubblicato in uno di questi componenti in base al fatto che soddisfi o meno la nostra filosofia del software libero e il livello di supporto che possiamo fornirlo.

Questa politica riguarda solo il software che troverai in main e con restrizioni, che contiene software che è completamente supportato dal team di Ubuntu e deve essere conforme a questa politica.

Politica di licenza del componente 'principale' di Ubuntu

Tutto il software applicativo incluso nel componente principale di Ubuntu:

Deve includere il codice sorgente. Il componente principale ha un requisito rigoroso e non negoziabile che il software applicativo incluso al suo interno debba avere un codice sorgente completo.

Deve consentire la modifica e la distribuzione di copie modificate con la stessa licenza. Il solo fatto di avere il codice sorgente non offre la stessa libertà di avere il diritto di cambiarlo. Senza la possibilità di modificare il software, la comunità Ubuntu non può supportare software, correggere bug, tradurlo o migliorarlo.

Politica di licenza del componente Ubuntu "principale" e "riservata"

Tutto il software applicativo sia principale che limitato deve soddisfare i seguenti requisiti: Deve consentire la ridistribuzione. Il tuo diritto di vendere o distribuire il software da solo o come parte di una distribuzione software aggregata, è importante perché: tu, l'utente, devi essere in grado di trasmettere qualsiasi software ricevuto da Ubuntu in codice sorgente o compilato.

Mentre Ubuntu non addebiterà costi di licenza per questa distribuzione, potresti voler caricare per stampare i CD di Ubuntu o creare le tue versioni personalizzate di Ubuntu che vendi e dovresti avere la libertà di farlo.

Non è necessario richiedere pagamenti di royalty o altre commissioni per la ridistribuzione o la modifica. È importante che tu possa esercitare i tuoi diritti su questo software senza dover pagare per il privilegio e che tu possa trasferire questi diritti ad altre persone esattamente sulla stessa base.

Deve consentire la trasmissione di questi diritti insieme al software. Dovresti essere in grado di avere esattamente gli stessi diritti sul software di noi.

Non devono discriminare persone, gruppi o campi di attività. La licenza del software inclusa in Ubuntu non può discriminare nessuno o alcun gruppo di utenti e non può impedire agli utenti di utilizzare il software per un determinato campo di attività, ad esempio un'azienda. Quindi non distribuiremo software concesso in licenza "liberamente per uso non commerciale".

Non deve essere distribuito con una licenza specifica per Ubuntu. I diritti collegati al software non devono dipendere dal fatto che il programma faccia parte del sistema Ubuntu. Quindi non distribuiremo software per il quale Ubuntu ha un'esenzione o un diritto "speciale" e non inseriremo il nostro software in Ubuntu e quindi ti rifiuteremo il diritto di trasmetterlo.

Non deve contaminare altre licenze software. La licenza non deve imporre restrizioni su altri software distribuiti insieme ad essa. Ad esempio, la licenza non deve insistere sul fatto che tutti gli altri programmi distribuiti sullo stesso supporto siano software libero. Potrebbe essere necessario distribuire le modifiche di origine come patch. In alcuni casi, gli autori del software sono felici per noi di distribuire il loro software e le modifiche al loro software, purché i due siano distribuiti separatamente, in modo che le persone abbiano sempre una copia del loro codice originale. Siamo felici di rispettare questa preferenza. Tuttavia, la licenza deve consentire esplicitamente la distribuzione di software creato da codice sorgente modificato.

Documentazione, firmware e driver

Ubuntu contiene opere con licenza e copyright che non sono software applicativo. Ad esempio, l'installazione di Ubuntu predefinita include documentazione, immagini, suoni, videoclip e firmware. La comunità Ubuntu prenderà decisioni sull'inclusione di queste opere caso per caso, assicurando che queste opere non limitino la nostra capacità di rendere Ubuntu disponibile gratuitamente e che sia possibile continuare a ridistribuire Ubuntu.

Software installato per impostazione predefinita

Quando installi Ubuntu, in genere installerai un ambiente desktop completo. È anche possibile installare un set minimo di software (quanto basta per avviare il computer) e quindi selezionare manualmente le applicazioni software precise da installare. Tale installazione "personalizzata" è in genere preferita dagli amministratori di server, che preferiscono mantenere sul server solo il software di cui hanno assolutamente bisogno.

Tutto il software applicativo installato per impostazione predefinita è software gratuito . Inoltre, installiamo alcuni driver hardware che sono disponibili solo in formato binario, ma tali pacchetti sono chiaramente contrassegnati nel componente con restrizioni.

6
Tachyons

È un mix. Ogni pacchetto può essere concesso in licenza a condizioni diverse.

È generalmente legale modificarlo e ridistribuire ogni pacchetto in main e universo, alcuni pacchetti potrebbero avere delle restrizioni al riguardo, ad esempio il nome e il logo di firefox sono marchi registrati, quindi non possono essere utilizzati senza il permesso di Mozilla.

Puoi guardare le licenze dei singoli pacchetti in/usr/share/doc/*/copyright

3
dsas

Secondo Wikipedia, Ubuntu per la maggior parte è concesso in licenza GPL:

Le uniche eccezioni sono alcuni driver hardware proprietari. [24] La licenza principale utilizzata è la GNU General Public License (GNU GPL) che, insieme alla GNU Lesser General Public License (GNU LGPL), dichiara esplicitamente che gli utenti sono liberi di correre, copiare, distribuire, studiare, cambiare, sviluppare e migliorare il software. D'altra parte, è disponibile anche un software proprietario che può essere eseguito su Ubuntu.

Fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/Ubuntu_ (operating_system) #Features

Esistono pacchetti specifici non inclusi (ad esempio driver con restrizioni) che forniscono licenze diverse.

Sul sito ufficiale sito Web ubuntu.org , puoi trovare ulteriori informazioni su questo argomento.

Indica anche esplicitamente che ci sono 4 tipi di licenze offerte nei pacchetti ubuntu:

Le migliaia di pacchetti software disponibili per Ubuntu sono organizzati in quattro gruppi o componenti chiave: principale, limitato, universo e multiverso. Il software è pubblicato in uno di questi componenti in base al fatto che soddisfi o meno la nostra filosofia del software libero e il livello di supporto che possiamo fornirlo.

2
chrisjlee

http://www.ubuntu.com/project/about-ubuntu/licensing

Secondo questo link, Ubuntu è una raccolta di numerosi programmi per computer e ognuno di essi può avere una licenza diversa.

Per quanto ne so, il kernel Linux sottostante è rilasciato sotto GNU GPL versione 2:

http://en.wikipedia.org/wiki/Linux_kernel

E se vuoi cercare l'accordo di licenza per ciascuno dei programmi, puoi trovarlo su una macchina Ubuntu in questa posizione:

/usr/share/doc/*/copyright
2
squashbuff