it-swarm.it

Risoluzione dei problemi 403 Errore durante l'accesso al Pannello di amministrazione

Quando provo ad accedere al pannello di amministrazione del mio sito (Joomla 2.5), ottengo un errore di autorizzazione 403. Numerose fonti riportano soluzioni (nessuna delle quali ha funzionato nel mio caso, vedi sotto) e mi chiedo come risolvere il problema in modo appropriato.

Alcuni punti

  • il sito Web principale funziona correttamente e non ci sono prove che il sito sia stato dirottato
  • In passato ho effettuato l'accesso al pannello di amministrazione con le mie credenziali correnti
  • Il mio registro degli errori segnala che client negato dalla configurazione del server
  • Come notato qui le autorizzazioni della cartella amministratore sono impostate correttamente
  • Non esiste alcun file .htaccess nella directory dell'amministratore. Ce n'è uno nella directory del sito Web principale con una voce Limit POST .
  • Alcune istanze di questo problema sembrano essere risolte contattando l'host del server web. Sono attualmente in comunicazione con il mio provider e cancellerò questa domanda se il problema non è relativo a Joomla.

(Abbiamo bisogno di un tag di amministrazione?)

3
bobthechemist

Ti consiglio di ricontrollare tutte le regole che hai caricato attraverso il tuo file .htaccess/web.config. Ho visto persone lanciare insiemi di regole personalizzate per gestire la directory/administrator/che non collaborano perfettamente con la configurazione Apache/IIS dei loro host.

Naturalmente, vale la pena caricare una nuova istanza di Joomla sotto un sottodominio o un altro account sotto il tuo controllo all'interno dello stesso ambiente di hosting per vedere se il problema persiste.

Dalla mia esperienza, se non è una delle precedenti (incluso il problema di autorizzazioni/proprietà che è già stato risolto), di solito è correlato all'hosting. E ovviamente, da lì entriamo in un intero paradigma di elementi (tipo di stack Host, moduli caricati per elementi stack (PHP, MySQL, Linux, ecc.)). Ma potresti ricevere messaggi di errore più coinvolti.

5
Milton Bryant