it-swarm.it

Quale sapore di Ubuntu?

Questa domanda ha un significato storico da Ask Ubuntu Beta. Non è considerata una domanda "costruttiva", come da FAQ .

La mia prima domanda riguardava una nuova installazione sul mio Ubuntu Box. Alcune grandi risposte.

Il mio coinquilino ha un paio di Sun Ultra 20 inutilizzati. Così ho realizzato la migliore scatola possibile utilizzando i componenti migliori di ciascuna. Sta seduto lì in attesa di essere caricato con Ubuntu. Il nuovo sistema potrebbe diventare la mia macchina principale; o forse no; e sarà probabilmente impostato come server principale. Inoltre, quasi certo di installare LAMP da utilizzare come WordPress e Drupal piattaforma di test.

Al momento sono indeciso su quale versione di Ubuntu voglio usare. La scelta è tra Kubuntu, Ubuntu, Ubuntu Studio o server Ubuntu (con desktop aggiunto).

  • Kubuntu - Fondamentalmente solo per provare e sviluppare la conoscenza di kde.
  • Ubuntu Studio - Perché mi piacciono gli strumenti multimediali per la fotografia, il video, ecc. Non sono sicuro che questo sia persino necessario poiché posso aggiungere qualsiasi pacchetto che voglio a Ubuntu
  • Ubuntu - Solo perché è familiare.
  • Ubuntu Server - E aggiungo su un desktop dal momento che sono più un artista per natura.
  • La mia domanda è: Quali sono i pro e i contro di queste opzioni?

    Grazie in anticipo.

    6
    wdypdx22

    Se usi Ubuntu, puoi installare pacchetti di diverse versioni. Puoi installare KDE su Ubuntu e GNOME su Kubuntu, quindi non importa. Vi consiglio di installare Ubuntu semplice come punto di partenza e aggiungere i pacchetti necessari da lì.

    11
    dv3500ea

    Stai solo parlando di ambienti desktop qui. Gnome è popolare così come KDE. Personalmente uso XFCE. È possibile utilizzare ambienti desktop diversi nello stesso ubuntu. SO basta sperimentare te stesso e sapere

    7
    sagarchalise

    Sono d'accordo con le risposte per usare Ubuntu normale; puoi iniziare da quello e quindi installare qualsiasi kde o app multimediale che desideri.

    Detto questo, l'opinione di tutti sui diversi sapori/derivati ​​è diversa, quindi davvero se sei curioso, suggerirei di scaricarli a turno, provandoli tutti e decidendo.

    Mi piace usare Ubuntu di serie poiché so che è quello che la maggior parte degli utenti usa, quindi è abbastanza pesantemente testato. Ma ciascuno dei derivati ​​ha i suoi punti di forza.

    1
    Bryce

    La bellezza di Ubuntu è il lavoro con ciò che sai e aggiungi ciò di cui hai bisogno. Quindi se come menziona l'ultimo poster hai bisogno delle applicazioni di studio, quindi aggiungile, o se sei un grande fan di KDE o GNOME o di app specifiche su un DE o sull'altro puoi usarle.

    Avvia w/Ubuntu e quindi aggiungi le applicazioni che desideri, non devi aggiungere l'intero metapacchetto * ubuntu-desktop, puoi semplicemente installare ciò di cui hai bisogno

    1
    jjesse

    Perché limitarti? Installa uno e aggiungi gli altri. Puoi selezionarli tra loro all'accesso.

    Installo sempre prima Kubuntu perché non ha Mono (non che io sia bloccato da questo, ma perché installarlo, se non lo vuoi). Quindi installo ubuntu-desktop e cerco mono-gac e lo rimuovo prima di premere applicare. Perdo gbrainy e Tomboy nell'affare. Bonus! Quindi aggiungo altri ambienti desktop per completare le cose. Non puoi avere troppe cose buone. Peccato che non puoi essere in tutti in una volta. :)

    Lo faccio solo perché posso. ;)

    1
    LinuxCanuck

    Consiglierei Mediabuntu ed è per questo che:

    Il mio amico è un graphic designer e musicista. Quindi ha un apparecchio di registrazione che usa e un tablet. Il tablet ha funzionato con Mediabuntu (ed è stato configurato correttamente e ha funzionato bene con Gimp, ecc.). Anche il suo apparecchio di registrazione è stato ben accolto (anche se principalmente legato all'hardware). Era più facile per lui rimuovere le 4-5 applicazioni di cui non aveva bisogno, quindi cercare i pacchetti e il software che desiderava.

    Tuttavia Mediabuntu ha alcuni inconvenienti. Non essendo un "sapore" "ufficiale", potrebbe rimanere indietro nello sviluppo dall'upstream, ma raramente questo è un grosso problema.

    0
    Marco Ceppi