it-swarm.it

Uso corretto della codifica dei contenuti

Ho sentito dire che l'uso dell'impostazione della codifica del contenuto di una pagina su Zip o gzip ridurrà i tempi di caricamento e ridurrà la larghezza di banda. Vale la pena implementarlo per il sito medio o solo per i siti con un carico elevato? Inoltre, come si fa a impostare le pagine da pubblicare in questo modo in un ambiente LAMP? C'è una differenza pratica tra Zip e gzip?

9
Oren Hizkiya

Vale assolutamente la pena farlo, anche per siti con livelli di traffico medio-bassi. Sebbene ridurrà la larghezza di banda (con un leggero aumento dell'utilizzo della CPU), il vero vantaggio è per i tuoi utenti. Anche sulla banda larga puoi notare un miglioramento delle prestazioni quando accedi alle pagine compresse, ma i tuoi utenti con velocità di rete più basse e smartphone più recenti lo apprezzeranno molto.

6
JasonBirch

Il browser può inviare un'intestazione "Accetta codifica" che dice che può accettare diversi tipi di codifica. Di solito si tratta di "gzip, deflate". (Google Chrome ha un formato strano chiamato "sdch" che puoi semplicemente ignorare.) Quindi, se ottieni quell'intestazione dal browser, puoi, se lo desideri, rispedire i tuoi contenuti compressi usando gzip o il formato deflate. Quando lo fai, ovviamente devi dire al browser cosa hai fatto, quindi aggiungi l'intestazione "Codifica contenuto" alle tue cose in uscita.

Entrambi i formati gzip e deflate sono definiti in RFC (documenti relativi agli standard Internet). Non esiste un'opzione "Zip", sebbene in alcuni browser potrebbe essere presente un'opzione "bzip2".

Ora il tuo problema è codificare le tue cose in quel formato e rispedirle. Se stai usando Apache ci sono modi per configurarlo per farlo automaticamente (mod_deflate ecc.). Se stai inviando immagini, nota che la maggior parte dei formati di immagine come JPEG, PNG, GIF, ecc. Sono già compressi in modo da non trarre alcun vantaggio dalla loro compressione. Fondamentalmente funziona solo per HTML, CSS, testo normale o JavaScript.

Devi stare attento usando la codifica "deflate" poiché Internet Explorer ha un bug di vecchia data in cui non lo capisce troppo bene. Credo che cose fantasiose come Google App Engine determineranno automaticamente quale compressione utilizzare e applicarla per te.

2
delete

Per estendere le risposte Jason Birchs e Kinopikos : un'altra ragione sempre più importante per cui vuoi assolutamente applicare questa (molto semplice) ottimizzazione è l'annuncio di Google da usare velocità del sito nella classifica della ricerca web al 09 aprile 2010. Sicuramente non vorrai perdere un miglioramento relativamente ai tuoi sforzi SEO così facili;)

Una volta che inizi a guardare le cose da quell'angolazione, molto probabilmente trarrai vantaggio (e ti divertirai a lavorare) con i rispettivi strumenti che ti danno informazioni su come le tue pagine si comportano e cosa puoi fare al riguardo per migliorarle:

1
Steffen Opel